Seleziona una pagina

Lo sapevi che esiste una Lecce sotterranea?

Sotto il bellissimo centro Storico d Lecce, scorre uno degli spettacoli naturali più belli del Salento. E’ il fiume Idume, che insieme alle acque della sorgente dell’Acquatina, attraversa per 7 Km la città. Questo fiume è famoso in tutto il mondo e da sempre. I primi a parlarne furono i Romani ma i primi riferimenti certi risalgono al ‘600 quando Ascanio Grandi lo citò nel suo poema.

Tra le tappe della città, la più importante è quella di Palazzo Adorno, costruito proprio sopra al fiume. Nei sotterranei è possibile osservare una falda acquifera, formatasi proprio grazie alle acque dolci del fiume Idume e alla presenza di uno strato di rocce permeabili situate sulle rocce impermeabili, che impediscono all’acqua di filtrare, costituendo il letto della falda. Molte famiglie utilizzavano lavarsi in piscine costruite artificialmente, mentre la famiglia Adorno ebbe la possibilità di utilizzare come piscina le acque cristalline del fiume.

E’ stata inoltre attestata la possibilità che alcuni Ebrei in passato, utilizzassero il fiume per i propri riti sacri. Il passaggio di questi è testimoniato dalla presenza di alcune iscrizioni sui muri dei sotterranei. Sono presenti delle cisterne in cui venivano inserite delle derrate alimentari da mantenere fresche. Fuori dalla città, le acque della falda profonda si incontrano con quelle della falda superficiale, risalendo attraverso delle cavità naturali formano delle polle che alimentano il bacino Idume.

L’incredibile ricchezza di risorse naturali è indubbiamente una delle caratteristiche che fa del Salento una terra speciale.